Chiedere il permesso per il transito sulla viabilità agro-silvo-pastorale (VASP)

Chiedere il permesso per il transito sulla viabilità agro-silvo-pastorale (VASP)

Le strade ubicate in aree montane e collinari, che sono a servizio di boschi, pascoli e alpeggi e destinate allo svolgimento di attività in campo agricolo e forestale, costituiscono la rete della viabilità agro-silvo-pastorale (VASP).

Si tratta di tracciati permanenti prevalentemente a fondo naturale, con eventuali brevi tratti stabilizzati o pavimentati dove il transito è più pericoloso o la conservazione del tracciato è più problematica per l’elevata pendenza o per la natura instabile del fondo.

Questi tracciati non sono soggetti alle norme del Codice della strada; l'accesso e il loro utilizzo è regolamentato dai Comuni o dai gestori. 
L’accesso alla viabilità agro-silvo-pastorale con veicoli a motore è vietato ad eccezione dei veicoli a motore autorizzati con permesso del Comune o del gestore.

Per l'accesso non autorizzato sono previste delle sanzioni come previsto dalla Legge regionale 05/12/2008, n. 31, art. 61, com. 10.

Il rilascio del permesso al transito non equivale all'apertura della strada al pubblico transito.

Per ulteriori informazioni, consulta il sito istituzionale  di Regione Lombardia.

Approfondimenti

Polizza fidejussoria

Il Comune o il Gestore può chiedere, di volta in volta e in base al tipo e complessità dei lavori, la sottoscrizione di una polizza fidejussoria a copertura di eventuali danni all'infrastruttura (sede stradale e manufatti) causati dall'impresa e comprensiva di tutti gli oneri derivanti dalla realizzazione delle opere di ripristino.

Furto, deterioramento o smarrimento del permesso

Occorre chiedere il rilascio di un nuovo permesso anche a seguito di:

  • furto
  • deterioramento
  • smarrimento.

Puoi trovare questa pagina in

Io sono: Automobilista
Sezioni: Polizia locale
Ultimo aggiornamento: 14/10/2019 12:43.06